Con Youssou N’Dour la musica è diventata nobile – Mixità

More03/08/2019Con Youssou N’Dour la musica è diventata nobile

SHARE

Quando si parla di musica senegalese, si pensa subito al principe di Medina, re e creatore della Mbalax, Youssou N’Dour.
Prima negli Anni 70, non c’era davvero una musica made in Senegal esportabile all’estero, ma sin da bambino lui sapeva che voleva diventare un musicista, nonostante avesse tutti contro. Suo padre non voleva un figlio cantante, la riteneva una vergogna e fece di tutto per impedirglielo.
A 16 anni, però, Youssou N’Dour faceva già parte del gruppo del grande Ibra Kasse, da cui poi dicono che fu cacciato. Formò così un altro gruppo, Étoile de Dakar, con un altro grande della musica senegalese, El Hadji Faye: “C’erano tanti bravi musicisti, ma senza un leader per decidere e così ognuno faceva quello che voleva”, ha raccontato Ousseynou Ndiaye, ex membro della band e zio di N’Dour.
Dopo quelle esperienze, nel 1981 “You”  creò i Super Étoile de Dakar, con musicisti scelti personalmente da lui. ”Arrivò con un mio amico, mi misero spalle al muro e mi disse: Jimi, voglio creare un gruppo che ha un capo, un programma, progetti per il futuro… Vorrei che tu ne facessi parte”, ha raccontato Jimi Mbaye, chitarrista dei Super Étoile, che cambiando alcune corde ha inventato una tecnica per rendere il suono della chitarra identico a quello di una kora.
Partendo dai Super Étoile, “You” ha creato un genere di musica popolare senegalese, noto come Mbalax, che unisce le percussioni tradizionali (griot) usate nei canti di preghiera, con arrangiamenti afro-cubani. Dal 1981, i membri dei Super Étoile sono quasi gli stessi, anche se due grandi perdite hanno colpito il gruppo, quelle di Marc Samb e Alla Seck. In particolare, la carriera di Youssou N’Dour e della band è stata scossa dalla morte di Seck, ballerino e grande maestro della parola. Dopo la sua morte, hanno dovuto cambiare musica e ritmo.

You e i Super Étoile non hanno mai frequentato nessuna scuola di musica. Come dice lui, “siamo nati e ci siamo messi a fare la musica e siamo diventati i migliori. Possiamo suonare con qualsiasi musicista”.
Prima di Youssou N’Dour nessun non griot poteva fare il cantante, perché in Senegal un nobile (garmî o guër) non poteva fare né il cantante né il ballerino o qualsiasi tipo di musica. “You” ha spazzato via anche questo pregiudizio e mostrato a tutti che la musica è anche un nobile mestiere.

Sy Gallo

Mediatore Interculturale