Puliamo Roma, è casa nostra! – Mixità

More23/05/2019Puliamo Roma, è casa nostra!

SHARE

Arrivata la primavera, Roma si prepara ad essere visitata e ammirata dai turisti di tutto il mondo, con strade e parchi più puliti anche grazie a centinaia di volontari impegnati nella campagna “Retake Roma”. Tra questi, ci sono tanti romeni, che hanno deciso di dedicare qualche ora a del loro tempo al decoro della Capitale.

“È stato bello fare qualcosa di utile per la città in cui viviamo, ma anche per la comunità! Il primo giorno abbiamo lavorato per quattro ore,  il giorno dopo tre ore, perché ha piovuto. A fine giornata sei stanco, ma ti senti soddisfatto. Ho saputo della campagna tramite un amico e abbiamo aderito volentieri e lo faremo ogni volta che ne avremo l’occasione”, ha raccontato a Mixità Mihaela Tărănciuc, che vive e lavora a Roma dal 2006.  Il 31 marzo, lei e suo marito Dan hanno pulito uno spazio adiacente il Colosseo e, il giorno dopo, si sono spostati in periferia, dove hanno pulito un parco nel quartiere di Tor Bella Monaca.

“Ho molti amici e parenti che vengono a visitare l’Italia e mi dicono che Roma è bella, ma è sporca. Ho sentito il bisogno di fare qualcosa, anche un piccolo gesto per contribuire a un cambiamento per il meglio. Amo la mia patria, la Romania e ci voglio tornare un giorno, ma ora questa è la mia casa. Fa male quando qualcuno critica la tua città, come se stesse parlando di una brutta casa in cui vivi. Spero che più persone seguano il buon esempio, per prendersi cura del loro quartiere, della loro città”.

Adrian vive a Grotte Celoni e ha partecipato alla pulizia del parco di Tor Bella Monaca: “Abbiamo preso la pala e i sacchi dell’immondizia e li abbiamo riempiti di rifiuti. Sono stato accolto con gioia dagli altri volontari e spero che altri, vedendo, diventino anche loro volontari. Perché lo facciamo per noi e per i nostri figli, che giocano in questi parchi”.

 

“Da quasi cinque anni siamo attivi nell’ambito del progetto Retake “, dice a Mixità Dănuţ Costache, ristoratore quarantenne, membro dell’associazione romena Romeni di Roma (RdR), arrivato in Italia quasi 20 anni fa.

“In tutti questi anni, più di 100 connazionali si sono uniti a noi, e il numero è in crescita. Partecipiamo sia alle campagne più impegnative, nelle zone turistiche del primo Municipio, ma poi, ognuno partecipa nel quartiere in cui vive. Una volta al mese, gli attivisti puliscono le zone turistiche, invece nei quartieri le campagne sono quasi settimanali. Negli ultimi mesi abbiamo pulito aree e parchi in quartieri come Tiburtina o Casilina, ma anche in altre città, come Fiumicino e Pomezia, dove vivono comunità numerose di romeni. Non ci siamo solo noi come stranieri, ci sono anche associazioni di filippini, oltre alle altre organizzazioni di volontariato, squadre sportive, ecc. Abbiamo voluto mostrare un altro lato della nostra comunità e credo che siamo riusciti nel nostro intento”.

Tra i volontari che hanno pulito l’area nei pressi del Colosseo a fine marzo 2019, nell’ambito dell’iniziativa #BellaRoma, ci sono stati anche alcuni rappresentanti dell’Ambasciata romena, insieme con funzionari di altre ambasciate, come quella degli Stati Uniti, del Giappone, dell’Estonia, del Canada e delle Filippine. Retake Roma è un movimento di cittadini, no-profit e apartitico, impegnato nella lotta contro il degrado, nella valorizzazione dei beni pubblici e nella diffusione di senso civico sul territorio.

 


Miruna Cajvaneanu

Giornalista e blogger