Mia madre é razzista – Mixità

More12/06/2019Mia madre é razzista

SHARE

Mi sono sempre battuto contro il razzismo.

Tutti gli immigrati di prima, seconda, terza generazione e così via, chi più e chi meno, si sono battuti, si battono e si batteranno per la causa, ma siamo sicuri che chi combatte per la libertà nelle strade abbia già conquistato la libertà tra le mura di casa?

La domanda mi é sorta quando per puro caso, qualche giorno fa, chiacchierando con mia sorella, sentii mia madre dire: “Lo sai? Mohamed si é sposato, ha fatto un bellissimo matrimonio, peccato solo abbia sposato una ragazza un pò troppo scura”.

Era chiaramente una frase riduttiva, chiaramente discriminatoria e riflettendoci ne avevo sentite tante simili fin da ragazzino sia in casa mia che nelle varie famiglie arabo-marocchine che capitava di frequentare.

Durante l’adolescenza ho sempre preferito frequentare ragazze con le mie stesse origini pur avendo la possibilità di approfondire conoscenze con ragazze italiane, come se le parole sentite per anni in famiglia mi avessero effettivamente influenzato: “Le donne occidentali sono diverse, quando avrai l’età giusta ti faremo sposare una bella marocchina di giù”.

Siamo inclini alle stesse problematiche, marocchini del sud e marocchini del nord, arabi contro berberi e viceversa, in Africa come in Europa, in Marocco come in Italia.

La scienza insegna: la malattia va combattuta in primo luogo dall’interno.


Youssef El Hirnou

Travel blogger e scrittore

Related Content