Quante meraviglie all’India Couture Week! – Mixità

Lifestyle01/08/2019Quante meraviglie all’India Couture Week!

SHARE

La capitale dell’India Nuova Delhi è diventata anche capitale della moda, ospitando come tutti gli anni  la India Couture Week organizzata dal Fashion Design Council of India in collaborazione con Hindustan Times. Diversi stilisti hanno portato in passerella le loro creazioni, come abiti da sposa o da serate di gala, sia maschili che femminili, e creazioni per le damigelle. Molti di loro hanno scelto abiti tradizionali, mentre alcuni si sono lasciati ispirare dall’Occidente.

Ad aprire la kermesse è Amit Agarwal, che presenta la collezione chiamata “Lumen”, con l’attrice di Bollywood Kiara Advani che cammina sulla passerella come showtopper.
Noto per i suoi progetti innovativi, Aggarwal questa volta ha usato materiale riciclato per trasformarlo in un nuovo linguaggio di moda che garantisce la sostenibilità ambientale. Invece dei tradizionali filati zardozi e metallici, il designer ha utilizzato una striscia di polimero riciclato per creare motivi a fogliame astratto in una serie

di pizzi di tulle gossamer senza peso e organza per l’ensemble. Le sagome spigolose, mescolate a molti strati, erano una fusione di Occidente e Oriente. L’ensemble includeva sari mescolati a un vestito, sari con due “pallas” e scenografici sentieri strutturati, lehengas nuziali per antonomasia che scendevano sul retro – un’influenza vittoriana.

Al secondo posto troviamo Suneet Verma, designer presenta la collezione intitolata Amara. Beige e rosa sono stati fusi con tonalità oro e avorio in un tripudio di colori. Sfumature di blu notte e bordeaux sono state evidenziate anche durante il suo spettacolo all’inizio di questa settimana. “Amara significa la luce interiore”, ha detto Varma, che ha lavorato per Yves Saint Laurent per padroneggiare le tecniche tradizionali e mettere al servizio di uno stile indo-asiatico.

Il duo di design Pankaj & Nidhi ha presentato la sua prima collezione, intitolata “Mosaiq” e ispirata all’arte del mosaico, con capi in raso, organza e tulle. La tavolozza dei colori include oro, argento, giallo e blu e le tecniche di applicazione 3D tagliate a mano aggiungono consistenza. Una delle mie attrici preferite ha sfilato per loro in top monospalla e lehnga ricamata che sembra essere molto pesante, ma le sta divinamente.

 

Last but not the least, il mio preferito, lo stilista internazionale Rahul Mishra con una collezione Ispirata alle estati della sua infanzia nel villaggio di Malhausi nell’Uttar Pradesh e alle stradine di Monaco, con disegni floreali al centro della scena. Con bouganville e calendule ricamate su lehengas, sari e abiti, la collezione è un’estensione della sua linea Autunno / Inverno 2019 presentata alla settimana della moda di Parigi all’inizio di questo mese. L’abbigliamento maschile include giacche Nehru e kurta-churidaar, ricamati con motivi simili. “Per uomini e donne, non vedo alcuna differenza in termini di motivi usati. È uno stereotipo che un particolare tipo di silhouette sia per gli uomini e un altro per le donne”, afferma Mishra. La collezione, che presenta creazioni in organza, crepe e sete muga, è prevalentemente ambientata in tonalità pastello e avorio con un tocco di blu scuro e oro.

Beh, spero le foto vi abbiano portato a Nuova Delhi! La settimana della moda continua e gli stilisti sono tanti, quindi continuate a seguirmi su Instagram @italianpanti per gli aggiornamenti. Ho condiviso anche diversi video delle lavorazioni, che trasmettono emozioni uniche per chi se ne intende o semplicemente ama l’handmade…

 


Gaurav Arora

Ballerino e blogger