Il Marocco vende il super hotel dei vip (da Churchill a Ferragni) – Mixità

Lifestyle03/04/2019Il Marocco vende il super hotel dei vip (da Churchill a Ferragni)

SHARE

L’hotel di lusso più famoso di Marrakech e del Marocco è in vendita. Il leggendario palazzo “La Mamounia”, con le sue scenografie da Mille e una notte, è stato inserito dal governo di Rabat nella lista delle imprese pubbliche privatizzabili a partire dal 2019.

Sultani e Ferrovie
La Mamounia, che si affaccia sulle montagne dell’Atlante e si trova nel cuore della città vecchia di Marrakech, ha vinto per ben due volte il più prestigioso premio nel settore alberghiero di lusso: a ottobre 2018, è stato incoronato “Miglior Hotel al Mondo” e “Miglior hotel in Africa” dalla rivista Conde Nast Traveler US, bissando così il successo di tre anni prima, quando era stato premiato come “Miglior Hotel del Mondo” da Conde Nast Traveler UK.

Le mura che circondano il mitico La Mamounia di Marrakech risalgono al 12° secolo, durante il califfato di Abd al-Mou’min. Accanto a queste, nel 18° secolo il sultano alaouita Mohammed Ben Abdellah fece costruire dei giardini e li regalò a suo figlio Mamoun per le nozze, da cui il nome Mamounia. Solo nel 1923 sono stati avviati in quei bellissimi giardini i lavori diretti dagli architetti Henri Prost e Marchisio che hanno portato alla costruzione di La Mamounia per conto dell’ONCF, l’ente statale che si occupa della gestione delle ferrovie. All’epoca l’hotel aveva solo 50 stanze, che oggi, dopo numerosi restauri e modernizzazioni, sono diventate 200.

Relax per vip
Se le mura de La Mamounia potessero parlare, avrebbero tanto da raccontare sugli innumerevoli uomini e donne importanti che hanno ospitato, tra personaggi politici e della letteratura, star di Hollywood, artisti e stilisti.

“Questo è un posto meraviglioso e uno degli hotel migliori che abbia mai usato”, disse Winston Churchill a Franklin D. Roosevelt nel 1943. Anche Charles de Gaulle, ex Presidente della Repubblica francese, ha dormito a La Mamounia, una sola notte e in un letto su misura, a causa della sua altezza. Tra gli altri personaggi politici, troviamo: Ronald Reagan, Jaques Chirac, Nelson Mandela e Hillary Clinton.

Oltre ai politici, anche molti personaggi dello spettacolo hanno fatto de La Mamounia un hotel di riferimento quando si trovavano in visita alla città ocra, come Orson Welles, Elton John e Sharon Stone, ma la lista è davvero lunga. L’ultima celebrità italiana in ordine di tempo a visitare lo storico palazzo è stata Chiara Ferragni. Marrakech è una delle sue destinazioni preferite e, durante la gravidanza, ha scelto La Mamounia per rilassarsi. Numerosi post e storie pubblicati dall’hotel su Instagram testimoniano la sua completa soddisfazione.

La privatizzazione
Attualmente, il 65% de la Mamounia è ancora di proprietà dell’ONCF, il resto lo detengono il Comune di Marrakech e una banca, la Caisse de Dépôt et de Gestion (CDG). Mustapha El Khafi, portavoce del governo, ha spiegato che tutte le privatizzazioni dovrebbero portare alle casse dello Stato almeno 10 miliardi di dirham, pari a circa 920 milioni di euro. Molti parlamentari dell’opposizione si oppongono, però, all’inserimento di La Mamounia nella lista e fanno pressione sul governo marocchino. Da parte sua, l’esecutivo assicura: “La Mamounia è e resterà marocchino. Questa condizione sarà specificata nel contratto di privatizzazione”, come ha detto nei mesi scorsi il ministro delle finanze e dell’economia Mohamed Benchaâboun.


Soufiane Malhouni

Reporter e blogger