Viaggiare in India, dove e quando – Mixità

Info28/06/2019Viaggiare in India, dove e quando

SHARE

Il meteo in India varia notevolmente. Può accadere che mentre la punta meridionale del Paese è sferzata dalla pioggia monsonica tropicale, il nord è ricoperto da una fitta nevicata… Pertanto, il momento migliore per viaggiare in India dipende molto dalla destinazione e dal clima che c’è lì.

In base alla temperatura e alle precipitazioni, il Servizio Meteorologico Indiano ha classificato il paese in sette regioni climatiche. In generale, il nord dell’India è più fresco, il centro è caldo e secco e il sud ha un clima tropicale.

Il tempo indiano stesso è diviso in tre stagioni distinte: inverno, estate e monsone. Generalmente, il periodo migliore per visitare l’India è l’inverno, quando il clima nella maggior parte dei luoghi è relativamente fresco e piacevole, ma per quelli che, come me, amano la pioggia, il periodo migliore è tra fine luglio e agosto.

Ho tantissimi ricordi legati a questa stagione, ore ore passate sotto la pioggia a ballare, correre o guidare biciclette nelle acque che riempiono le città. La maggior parte degli indiani non mettono stories su instagram lamentandosi della pioggia, anzi spesso sono felicissimi perché finalmente si abbassano un po’ le temperature e si comincia a uscire di casa.

Potreste dirmi: ”Mica possiamo ballare sotto la pioggia tutta la vacanza”… Avete ragione anche voi! Allora eccovi alcune proposte per godervi l’india in questa stagione, che è il momento migliore per ottenere un trattamento ayurvedico in Kerala e visitare luoghi in alta quota come Leh e Ladakh e la Spiti Valley nell’estremo nord. Troverete anche alloggi fortemente scontati in località balneari come Goa.

Se invece volete viaggiare in altre altre stagioni come l’estate (io ve lo sconsiglio), per voi ci sono posti da vedere e cose da fare come visitare le montagne e le stazioni collinari. L’aria è fresca e rilassante. Himachal Pradesh e Uttarakhand sono destinazioni popolari. Se volete vedere la fauna selvatica e avvistare le tigri nel loro ambiente naturale, l’estate è anche il periodo migliore per visitare i parchi nazionali dell’India, perché gli animali escono dai boschetti alla ricerca di acqua.

Ho ottime notizie anche per coloro che viaggiano in inverno, che è il momento migliore per andare in spiaggia. Sì, avete letto bene. L’estremo sud dell’India (Karnataka, Tamil Nadu e Kerala) è anche il più apprezzato d’inverno, mentre da dicembre a febbraio sono gli unici mesi veramente comodi per viaggiare lì. Il resto dell’anno è troppo caldo, umido o ”bagnato”.

Un’altra idea potrebbe essere quella di ricarsi nello stato desertico del Rajasthan durante l’inverno, per evitare le terribili temperature estive. A meno che non vogliate andare a sciare (cosa possibile in India!), ovunque intorno alle montagne dell’Himalaya dovrebbe essere evitato in inverno, a causa della neve.

Questa è una piccola guida per viaggiare in India, adesso sta a voi scegliere la stagione perfetta, ma, prima di lasciarci, accettate un consiglio. Anche se siete degli spendaccioni, non partite con una borsa piena di soldi. Meglio partire con poco, tenere sotto controllo il cambio e farvi spedire i soldi dall’Italia al momento giusto tramite MoneyGram e Poste Italiane, che offre un servizio veloce ed efficace in ogni cittá d’italia (per fortuna il servizio è attivo in 12.000 uffici postali!).

Bene, ora sapete anche come risparmiare durante il viaggio. Non vi resta che preparare le valigie 😉

SPONSORED CONTENT


MoneyGram è un global provider di servizi innovativi di trasferimento di denaro e servizi di pagamento che mette in contatto famiglie e amici in tutto il mondo, fornendo loro il modo comodo e affidabile di restare connessi per soddisfare necessità economiche quotidiane e di una vita serena. In Italia con Poste Italiane è possibile inviare denaro nel mondo in modo semplice e veloce con il servizio MoneyGram offerto in oltre 12.000 Uffici Postali. Le opzioni di invio disponibili consentono di scegliere i tempi e i costi più indicati alle proprie esigenze.