Il mio viaggio da 30 euro - Mixità

Info27/05/2019Il mio viaggio da 30 euro

SHARE

Dopo questo lungo inverno e quasi un anno passato al lavoro in ditta, con tutto lo stress che ne consegue, finalmente l’estate è alle porte e non vedo l’ora che arrivi. A mio modo di vedere è il più bel periodo dell’anno, ci si riposa e si viaggia. Ha il potere di avvicinarci ai luoghi che amiamo e persino il lontano Marocco sembra dietro l’angolo.

Durante gli anni, il Marocco è stato per me una tappa fissa sia per riposarmi e scaricare lo stress accumulato nel corso dell’anno, sia per rivedere i miei familiari. Mi ritengo molto fortunato nell’essere originario del Marocco, perché è un Paese bellissimo, variegato, con mille luoghi da visitare e scoprire, un Paese che può sorprenderti in qualsiasi momento e che lascia nella memoria un segno indelebile.

Ricordo molto bene i viaggi fatti da bambino con la famiglia, quelli fatti da adolescente con i cugini e quelli fatti da uomo insieme agli  amici. Per molte persone, viaggiare equivale a far fronte a spese enormi, ma questo non è vero, almeno non sempre. Nella mia vita ho fatto viaggi dove ho speso tanto, ma il viaggio che a distanza di 13 anni ricordo bene, come se fosse ieri, quello che mi ha segnato e cambiato su diversi aspetti, mi è costato poco più di 30 euro. 5 giorni di viaggio a 30 euro. No, non è che in Marocco la vita è così economica, quello è stato un viaggio anomalo nel senso bello del termine.

All’indomani del mio arrivo in Marocco, vengo informato dal mio cugino che c’è un viaggio organizzato dal sindaco della città per i giovani del quartiere: da lì ad un mese ci sarebbero state le elezioni comunali. Decido di partire con lui e in tasca ho solo 30 euro e con questa somma visito: la meravigliosa Ifrane, soprannominata La Svizzera del Marocco, la città imperiale di Fes, la città dell’acqua Sidi Hrazem e, per finire, la  sorgente termale solforosa di Moulay Yaaqoub. È stato un viaggio tanto meraviglioso quanto strano. Partire con quei pochi soldi è stata una pazzia, ma a ripensarci oggi, forse lo rifarei: male che vada mi faccio mandare soldi dalla mia famiglia in Italia!

Oggi, con il servizio di MoneyGram negli uffici postali, si possono mandare soldi ovunque nel mondo e in pochi minuti, e durante i tuoi viaggi troverai sempre un’agenzia dove ritirarli. MoneyGram è una sicurezza e ci potete contare, ma sarebbe comunque meglio evitare di partire in viaggio con pochi euro nel portafoglio…

SPONSORED CONTENT


MoneyGram è un global provider di servizi innovativi di trasferimento di denaro e servizi di pagamento che mette in contatto famiglie e amici in tutto il mondo, fornendo loro il modo comodo e affidabile di restare connessi per soddisfare necessità economiche quotidiane e di una vita serena. In Italia con Poste Italiane è possibile inviare denaro nel mondo in modo semplice e veloce con il servizio MoneyGram offerto in oltre 12.000 Uffici Postali. Le opzioni di invio disponibili consentono di scegliere i tempi e i costi più indicati alle proprie esigenze.